Il ruolo del massaggio nello sport e l'importanza dell'acqua termale

  • 05/06/2017
Il ruolo del massaggio nello sport e l'importanza dell'acqua termale

Gli atleti dell'antica Grecia ed i Romani si preparavano fisicamente frequentando le terme. Attualmente gli atleti possono usufruire delle caratteristiche termali in veste altamente evoluta e domiciliare grazie ai prodotti 2yield.


Un’attività fisica prolungata necessita di un prodotto idoneo che “lavori” sulla fase crio-termica, la fase antalgica ed anti-edemigena, permettendo la ripresa efficace senza nascondere lesioni o "sovrastress" articolare. 

Sono ormai ben noti diversi meccanismi fisiologici relativi al funzionamento muscolare e al suo affaticamento.  

È scientificamente provato che l'aumento della produzione di β-endorfine riduce i tempi di latenza propri dell'affaticamento sportivo diminuendo i tempi dell'eventuale recupero di contratture, strappi e insulti di altra natura.

L'acido lattico costituisce lo scarto della produzione energetica in assenza di ossigeno, ovvero la glicolisi anaerobica. La glicolisi è una via catabolica, e rappresenta una tappa fondamentale della respirazione cellulare. Se le condizioni sono aerobiche, l’Acido Piruvico viene convertito in Acetil CoA ed entra nel ciclo dell'Acido Citrico. Se le condizioni sono anaerobiche, l’Acido Piruvico viene convertito in acido lattico. Durante questa reazione la Nicotinammide Adenina Dinucleotide (NAD), un coenzima della Latticodeidrogenasi (LDH), viene trasformato in NAD+. Questo permette alla glicolisi di continuare a produrre ATP (ed energia) in assenza di ossigeno. 

Ciò si verifica in condizioni di intenso esercizio fisico nei muscoli. L'attività fisica intensa fornisce presto alle cellule ATP e quindi energia. L'ossigeno non può però essere rifornito alle cellule alla stessa velocità, quindi, tutto ciò avviene in debito di ossigeno, ossia in condizioni anaerobiche.

Tale fenomeno è noto anche come EPOC, acronimo di Excess Postexercise Oxygen Consumption (volgarmente detto "afterburn"), ed è l'indice di misurazione dell'aumento del consumo di ossigeno a seguito della intensa attività, destinato a soddisfare il "debito di ossigeno" del corpo.

Il metabolismo energetico anaerobico lattacido è tipico delle fibre bianche veloci o di quelle miste e interviene durante sforzi brevi ed intensi. 

Lo smaltimento dell'acido lattico, in condizioni fisiche ed atletiche ottimali, non si protrae oltre i 120'. I dolori muscolari post-esercizio (DOMS-Delayed onset muscle soreness) sono causati dalla liberazione di molecole intracellulari, con microlacerazione dei tessuti, conseguenti ad allenamenti molto intensi, generando una infiammazione localizzata, che stimola le terminazioni neuromuscolari ed induce la sensazione di dolore.

Per ridurre i sintomi legati all’acido lattico e ottimizzare i meccanismi di smaltimento, è necessario incrementare la vascolarizzazione muscolare, la cinetica enzimatica e l’attività dei sistemi tampone.

I prodotti 2yield, a base di acqua termale, contengono:


- NIACINAMIDE (Vitamina PP) esplica un’azione antiossidante, in quanto componente importante di coenzimi che partecipano al trasporto di ossigeno

- TROXURETINA (Vitamina P4) negli stati flogistici riduce la capacità di filtrazione a livello capillare portando una riduzione dell’edema.

- Il MAGNESIO, insieme ad altri elementi alcalinizzanti presenti nell’acqua ipertermale, oltre ad intervenire nei meccanismi tampone, regola il potenziale di membrana dei nervi e dei muscoli.

Fisioterapisti specializzati in medicina dello sport spesso usano le tecniche di massaggio sugli atleti in diverse fasi: 

- Preparazione - Riscaldamento

Nella preparazione atletica e nel riscaldamento il massaggio deve rappresentare, in tempi straordinariamente brevi, un aiuto nell'ottimizzazione del microcircolo, rendendo più immediata la risposta contrattile muscolare senza debito, prolungando la fase iniziale della risposta e ritardando sensibilmente il calo della resa muscolare.

- Post-workout - Recover after exercise 

Nel dopo prestazione, la fase di distress muscolare è preferibile eseguirla con prodotti ad azione criotermica e che sfruttino meccanismi tampone.

- Clinical Rehabilitation – Riabilitazione clinica

Nei casi, frequenti, di gesto atletico mal eseguito o di traumatismi, chi assiste l'atleta deve eseguire dei massaggi che inneschino un effetto criotermico, antalgico e antiedemigeno, permettendo la ripresa efficace dell'attività atletica.